I sapori della Resistenza

🌹Il 25 Aprile festeggeremo la liberazione dall’occupazione nazista e dal regime fascista. E lo faremo cucinando!

🔴 I SAPORI DELLA RESISTENZA – IL GUSTO DELLA LIBERTÀ
A partire dalle ore 17, in diretta sulla pagina Facebook de Il Gusto del Mondo, prepareremo un piatto della resistenza per condividere insieme gusti e sapori alla riscoperta della nostra memoria.

✳️ Con la partecipazione di Valentina Zaccaria – Servizi Educativi del Museo Diffuso della Resistenza, della Deportazione, della Guerra, dei Diritti e della Libertà.

✳️ COME PARTECIPARE?
Se vuoi conoscere la ricetta e prepararla in diretta insieme a noi, iscriviti qui, riceverai ingredienti, quantità e una storia della Resistenza.

✳️ se vuoi +info scrivi una email a: ilgustodelmondo@gmail.com

✳️ PERCHÈ PARTECIPARE?
Il cibo ha, da sempre, un forte valore simbolico nella costruzione dell’identità individuale, sociale e territoriale. È il rito collettivo per eccellenza, il rito della condivisione.

Anche durante la Resistenza e dopo la Liberazione dall’occupazione nazista e dal regime fascista, attorno al cibo sono nate storie che tracciano le coordinate di un periodo storico e che ci permettono, oggi, di entrare nel vivo di quelle esistenze.

Per questo motivo Il Gusto del Mondo, Associazione Eufemia e Cucine Confuse hanno deciso di organizzare “I Sapori della Resistenza – il Gusto della Libertà”, all’interno del percorso formativo in ambito ristorativo, che vede coinvolte 10 persone migranti, studieremo le ricette della Resistenza e cercheremo di esplorare un periodo storico drammatico le cui ideologie sono ancora troppo spesso rivangate #25apriletuttolanno✊🏽
🧑🏿‍🍳👨‍🍳👩🏾‍🍳👩🏻‍🍳👨🏿‍🍳🧑🏼‍🍳👨🏻‍🍳👩‍🍳

L’evento è realizzato nell’ambito del progetto “Prospettive d’autonomia” – “Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione (FAMI) Obiettivo Nazionale ON 1 – lett c) – Potenziamento del Sistema di 1° e 2° accoglienza – Avviso Realizzazione di percorsi individuali per l’autonomia – PROG 3242”

Share:

Latest Posts

YE. Day Zero – Turchia

Un progetto per fare reset insieme ed attivarci sulle questioni ambientali e dell’inquinamento con un

YE. OHYOUTH – Ungheria

Torniamo ad OROSHAZA, piccola cittadina a circa due ore da Budapest con Ungheresi, Spagnoli, Portoghesi,