Corsi di formazioneErasmus+Scambi Internazionali

Think Global, Act Local I & II

Dopo aver partecipato ed organizzato numerosi Scambi Internazionali ci siamo chiesti quale fosse l’impronta ecologica di una mobilità: quante risorse vengono utilizzate? Come possiamo realizzare un scambio sostenibile? Come promuovere uno stile di vita attivo? Il progetto è nato dalla volontà di coinvolgere esperti e giovani europei in un percorso di condivisione e  scoperta della sostenibilità ambientale, sociale e progettuale. Fondamentale è stata la cooperazione con diverse realtà locali a Torino e Trento, oltre che con le 14 organizzazioni e 50 partecipanti da 7 Paesi (Italia, Romania, Turchia, Repubblica Ceca, Germania, Lettonia, Portogallo). Il progetto è stato suddiviso in due mobilità, un Training Course e uno Scambio internazionale. Il Corso di Formazione si è tenuto dal 17 al 23 maggio 2016 presso Ca’ Mariuccia, una cooperativa di agricoltura biodinamica, sita a Sant’Emiliano (Torino). In questa fase 15 esperti delle diverse nazioni coinvolte si sono confrontati sui temi proposti, con l’obiettivo di consolidare una base comune dalla quale sviluppare strategie condivise per il prosieguo delle attività. Dal 28 Luglio al 6 Agosto si è poi svolto a Folgarida (Trento) lo Scambio Internazionale, in cui hanno partecipato 36 ragazzi e ragazze. Il programma ha previsto diverse attività in cui sono state applicate le metodologie e gli strumenti sviluppati in precedenza, legate all’educazione non-formale quali:

    • Camminate in montagna e attività sportive
    • Laboratorio “Cura di orti e giardini”
    • Diffusione e promozione di nuovi strumenti
    • Riciclo creativo con materiali di recupero
    • Orienteering
    • Laboratorio di cucina vegetariana
    • Raccolta e smaltimento di rifiuti prodotti durante il soggiorno

Il progetto ha rappresentato uno spazio di riflessione, discussione e di condivisione collettiva di pratiche, ha consentito ai partecipanti di scoprire delle novità in termini di impatto ambientale delle nostre azioni e scelte quotidiane, di approfondire alcuni dei temi di attualità in materia di ambiente e di salute, al fine di ipotizzare e creare soluzioni che possono essere implementate nella nostra vita privata e lavorativa, prestando maggiore attenzione anche allo sviluppo dei progetti.

Link to the album “Think Global, Act Local”

La seconda edizione del progetto ha visto la realizzazione di uno scambio internazionale (Folgarida 2017) con 36 partecipanti da 7 Paesi.
Stavolta il focus era sull’impatto che le nostre scelte hanno sulle vite di altre persone e le conseguenze delle nostre scelte quotidiane. Hanno partecipato e portato la loro esperienza, ragazzi richiedenti asilo e migranti.

Il prodotto finale è stato un calendario con numerosi spunti raccolti nelle attività locali e internazionali.

Calendario Think global II