Progetti Locali

Pane in comune

Il progetto nasce come “Raccolta dell’invenduto” dalla fine del 2012 grazie al contributo della Circoscrizione 3 di Torino, in collaborazione con i Servizi Sociali e l’allora Laboratorio Periferie San Paolo Cenisia della Città, nei mercati di Corso Racconigi e Corso Brunelleschi.

Da Ottobre 2015 lo abbiamo ampliato e sviluppato ulteriormente diventando: “Pane (in) Comune – dalla pratica dell’invenduto nei mercati rionali all’etica del cibo-bene comune”. Eufemia è infatti risultata fra i vincitori del bando Beni e reti di prossimità  – Fatto per Bene -edizione 2015 , promosso da Compagnia di San Paolo.
Ogni sabato pomeriggio al termine del mercato il gruppo delle famiglie beneficiarie, insieme agli operatori di Eufemia e ai volontari, si riuniscono presso i locali dati in concessione dalla Circoscrizione e passano tra i banchi del mercato per la raccolta dei generi alimentari in eccedenza donati dai commercianti. In seguito si procede, insieme, alla selezione ed alla distribuzione. Al termine delle attività, la pulizia degli spazi avviene con la collaborazione di tutti.

OWNERSHIP, PRO-ATTIVITÀ, CURA RECIPROCA, AMICIZIA, PROSSIMITÀ

I beneficiari del servizio gestiscono tutte le fasi in crescente autonomia, verso un potente ribaltamento di senso: persone svantaggiate diventano esperte nella gestione partecipata di una risorsa fondamentale per tutti, per un nuovo paradigma di sostenibilità che riconferisce al cibo il suo senso primario di bene-comune. Nel fare-insieme fioriscono relazioni di solidarietà  ed amicizia che spezzano le solitudini, spesso gemelle di povertà  vecchie e nuove.

Partecipanti:
A fine dicembre 2017 si sono contati 30 nuclei stabili, di cui 5 persone singole, 4 coppie e le altre famiglie tra i 3 e i 6 componenti, cui si aggiungono altri 20 nuclei che frequentano discontinuamente. Si segnala, per il mercato di C.so Brunelleschi, la proficua collaborazione degli ospiti del dormitorio/Residenza Marsigli che con il loro intervento possono impattare su circa 30 persone, preparando il pranzo domenicale con quanto recuperato dal mercato il sabato. Il totale dei beneficiari che direttamente o indirettamente, considerando il numero dei componenti dei nuclei familiari, beneficiano del servizio, si aggira intorno alle 100 persone, di cui almeno 15 minori.
Il servizio si mostra funzionale anche alle necessità dei commercianti, poiché consente loro di diminuire il tempo e le risorse spese nello smaltimento di quanto invenduto. Si può contare sulla partecipazione costante di circa 60 commercianti che settimanalmente ci permettono di raccogliere in media 950kg di frutta e verdura.

Seguiteci sulla pagina fb dedicata “Pane in Comune

Il progetto è reso possibile grazie al supporto e al sostegno di numerose persone e realtà locali che negli anni hanno collaborato ad arricchire le azioni:

  • Le famiglie partecipanti, Volontari locali e internazionali
  • Eufemia, associazione di promozione sociale per il coordinamento delle attività, la raccolta dell’invenduto, il laboratorio di cucina e gli eventi comunitari
  • Coop Aeris nella gestione della Residenza Marsigli per persone senza fissa dimora, percorsi di educazione alimentare e l’orto urbano
  • Misteria, associazione di produzioni artistiche e culturali
  • Gustituscia, scuola di cucina
  • Maria Madre della Provvidenza, associazione di volontariato
  • Servizi sociali e politici della Circoscrizione 3 di Torino
  • Città di Torino – Direzione Servizi Sociali ​e e Settore Rigenerazione Urbana e Sviluppo​
  • Compagnia di San Paolo – Bando Fatto per Bene edizione 2015