FAQs

Le attività di Servizio Volontario Europeo possono svolgersi in vari settori:

  • ambiente,
  • arte,
  • cultura ed educazione
  • servizi sociali,
  • gioventù,
  • salute e benessere,
  • cooperazione allo sviluppo,
  • interessare il patrimonio culturale,
  • sport

Le mansioni dei volontari cambiano a seconda del settore nel quale il progetto si sviluppa e del target al quale si rivolge.

Lo SVE aspira a sviluppare la solidarietà e a promuovere la tolleranza fra i giovani, in primo luogo per rafforzare la coesione sociale nell’Unione Europea. Promuove la cittadinanza attiva e sostiene lo sviluppo delle comunità locali.

Il Database delle opportunità SVE presenta i progetti per i quali è possibile candidarsi come volontario/a.

Lo SVE (Servizio Volontario Europeo) è un programma di volontariato internazionale finanziato dalla Commissione Europea.

L’esperienza SVE permette ai volontari di vivere un’esperienza stimolante ed incisiva sul proprio percorso personale di vita, acquisire nuove competenze utili alla propria formazione personale e professionale, imparare una lingua e conoscere culture e stili di vita diversi dai propri. I progetti SVE promuovono l’integrazione sociale e la partecipazione attiva e, di base, la costruzione di un’Europa dei cittadini.

I progetti si sviluppano su un periodo che va dai 2 ai 12 mesi, ognuno dei quali prevede una partnership tra volontario, organizzazione d’invio, organizzazione di accoglienza e un’organizzazione coordinatrice.

Il budget copre viaggio andata/ritorno, le spese di vitto,  alloggio,  trasporti locali, assicurazione e formazione linguistica. Inoltre al volontario è garantita anche un’indennità mensile (pocket money) la cui entità varia a seconda del Paese in cui si sviluppa il progetto (in Italia è di 115 EURO mensili).

L’associazione segue i giovani interessati nella preparazione della propria candidatura e nella ricerca di un progetto coerente con i propri interessi, bisogni e aspettative.

Il Servizio Volontario Europeo NON è:

  • volontariato occasionale, a tempo parziale;
  • un tirocinio in un’impresa, in un’organizzazione umanitaria o in una ONG;
  • un’attività ricreativa o turistica;
  • un corso di lingua all’estero;
  • un lavoro retribuito.

Per ulteriori informazioni visita la pagina istituzionale Erasmus+

Lo SVE è rivolto ai giovani dai 17 ai 30 anni, legalmente residenti in uno dei paesi dell’Unione Europea.

Per poter prendere parte ad un progetto SVE è necessario individuare un’organizzazione di invio nel proprio Paese di residenza (preferibilmente della propria città) e un’organizazzione di accoglienza presso cui svolgere le attività, enti accreditato per farlo. Puoi consultare il Database degli enti accreditati.

La partecipazione ad un progetto SVE richiede un periodo di preparazione che dipende dai tempi di selezione e approvazione progetti (candidatura ad un progetto, pratiche amministrative, attesa dell’approvazione, formazione pre-partenza). Generalmente consigliamo di cominciare a preparare la candidatura con un anticipo di 6 mesi rispetto alla data in cui si vorrebbe partire. L’organizzazione di invio supporta i volontari in questa fase.

E’ possibile fare lo SVE in:

  • tutti i 28 Paesi Membri dell’Unione Europea;
  • Paesi EFTA (Norvegia, Islanda, Liechtenstein);
  • Paesi candidati (Turchia e Svizzera);
  • Paesi dell’est Europa e Caucaso;
  • altri Paesi nel resto del mondo (con tempi e procedure differenti).

Gli Scambi Internazionali sono progetti che promuovono la conoscenza reciproca attraverso mobilità tra gruppi di giovani.

In un’iniziativa di scambio, ragazzi e ragazze tra i 13 e i 30 anni (divisi per fasce d’età), provenienti da contesti differenti hanno l’opportunità di partecipare a soggiorni di 5-21 giorni e, condividendo la struttura di accoglienza con coetanei, incontrarsi, discutere e confrontarsi su diversi temi, nonché di acquisire conoscenze sui rispettivi background culturali, opinioni, sogni, idee.

Lo scambio avviene solitamente nel Paese dell’ente promotore che presenta il progetto.

Per maggiori informazioni scriveteci alla mail dedicata: youth@eufemia.eu

Per scoprire i prossimi progetti in partenza visita la pagina “Opportunità” e iscriviti alla nostra newsletter

Ogni progetto può richiedere l’applicazione di requisiti o criteri specifici, ma vi sono alcuni importanti criteri generali cui ci ispiriamo per la selezione dei partecipanti:

  1. PARI OPPORTUNITÀ: nel rispetto di tale principio, tassello importante dei nostri obiettivi statutari, intendiamo favorire la formazione di gruppi bilanciati per la composizione di genere, promuovendo una cultura del dialogo e del rispetto delle differenze.
  2. ETÀ: Ogni progetto si rivolge ad una determinata fascia di età cui, di norma, ci atteniamo. Tuttavia, in funzione di specifiche esigenze individuali, possiamo prevedere eccezioni, da vagliare insieme, caso per caso, ispirate comunque al principio della più ampia inclusione sociale e finalizzate a garantire piena accessibilità ai giovani con minori opportunità. In ogni caso, per gli scambi internazionali l’età dei partecipanti è compresa tra i 13 e i 30 anni, mentre per i corsi di formazione è necessario essere maggiorenni.
  3. RESIDENZA: Di solito per la selezione ci orientiamo a ragazze e ragazzi residenti a Torino e Provincia. Questo perché i nostri progetti prevedono, allo scopo di favorire una partecipazione attiva e consapevole, incontri preparatori e di restituzione finale ai quali, per i non residenti a Torino e provincia, sarebbe più problematico prendere parte. Tale orientamento non è però esclusivo e, come per gli altri criteri, può prevedere eccezioni sempre dettate dai valori superiori di inclusione sociale e pari opportunità.
  4. ESPERIENZE PREGRESSE: Privilegiamo la partecipazione di ragazze e ragazzi alla loro prima esperienza internazionale, mirando tuttavia a formare gruppi bilanciati per competenze, ed inserendo dunque anche partecipanti più esperti nella prospettiva di una formazione peer to peer. L’esperienza pregressa è invece un criterio esclusivo di selezione per i group leader dei nostri progetti, che ricevono una formazione specifica attraverso i corsi promossi dall’Ufficio Scambi del Comune di Torino o svolti internamente in associazione.
  5. LETTERA DI PRESENTAZIONE: Ogni candidato presenta una lettera in cui descrive analiticamente le proprie motivazioni alla partecipazione. Tale lettera rappresenta lo strumento col quale valutiamo l’interesse per il tema trattato, l’attenzione prestata alla lettura dei documenti allegati alla descrizione del progetto, la volontà di mettersi in gioco e collaborare con il gruppo, anche nella prospettiva di future ulteriori collaborazioni nell’ambito della mobilità internazionale.

Iscrizione alla Newsletter

Le nostre newsletter sono disponibili a chi ne fa espressa richiesta, iscrivendosi, e rientrano nelle finalità di comunicazione proprie del nostro ente. Ai sensi del d.lgs. 196/2003 e del nuovo Regolamento UE 2016/679 sulla protezione dei Dati Personali (GDPR) Vi informiamo che titolare del trattamento dei dati è l’Associazione Eufemia con sede legale in Via Monginevro 159 Torino. I vostri dati saranno trattati (anche elettronicamente), esclusivamente per dare corso all’invio della newsletter e per l’invio (anche via e-mail) di informazioni relative alle iniziative che vedono coinvolta la nostra associazione come ente promotore o partner. Gli indirizzi e-mail di questa mailing list provengono dall’indirizzario della Associazione Eufemia, da richieste di iscrizione alla newsletter pervenute in modo volontario tramite il nostro sito, o tramite e-mail ai nostri recapiti o tramite esplicita richiesta in occasione di eventi pubblici o appuntamenti ad hoc.

Iscrizione ad un progetto – candidature

Per candidarsi ai nostri progetti sarà richiesto il consenso espresso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. 196/2003 e del nuovo Regolamento UE 2016/679 sulla protezione dei Dati Personali (GDPR), vi informiamo che titolare del trattamento dei dati è l’Associazione Eufemia con sede legale in Via Monginevro 159 Torino. I vostri dati saranno trattati (anche elettronicamente), esclusivamente per dare corso alle procedure previste dal progetto per cui vi state candidando, a partire dal processo di selezione. I dati dei candidati saranno comunicati, esclusivamente per la/e finalità specificate, anche agli enti terzi coinvolti nel progetto, in quanto partner o enti finanziatori/promotori, pubblici o privati, nazionali o internazionali, individuati di volta in volta e di cui sarete informati. Il trattamento sarà effettuato da soggetti appositamente incaricati, con l’utilizzo di procedure informatizzate o tradizionali, in grado di tutelare e garantire la riservatezza dei dati forniti, e nei modi e limiti necessari per perseguire le predette finalità progettuali. Il conferimento dei dati risulta necessario per lo svolgimento delle attività, pertanto la loro eventuale mancata indicazione comporterà l’impossibilità di partecipare al progetto stesso.

Invio di e-mail o richieste tramite il nostro sito

L’invio facoltativo, esplicito e volontario di posta elettronica ai nostri indirizzi, indicati su questo sito o sui nostri materiali informativi, comporta la successiva acquisizione dell’indirizzo del mittente necessario per rispondere alle richieste, nonché degli eventuali altri dati personali inseriti nel messaggio di posta. Lo stesso trattamento avviene per le richieste che riceviamo tramite il nostro sito internet dalla pagina dedicata.

L’associazione EUFEMIA da sempre esplicita e motiva la richiesta di una quota di partecipazione per i progetti di scambio e per i corsi di formazione nell’ambito del programma Erasmus+. Da oggi trovate in questa sezione del sito le motivazioni della richiesta e i criteri che la orientano, per garantire la massima trasparenza verso l’Agenzia Nazionale Giovani, i nostri partner internazionali e i partecipanti stessi.

Con riferimento alla comunicazione del 20.04.2017 pubblicata dall’Agenzia Nazionale Giovani in merito al Contributo di partecipazione ai progetti di mobilità internazionale Erasmus+/KA105 (reperibile a questo link ), l’associazione Eufemia specifica quanto segue:

  1. La quota richiesta è determinata e varia di volta in volta in funzione di criteri di equità e congruità rispetto a fattori specifici:
    – date della mobilità: alta o bassa stagione possono causare costi dei biglietti per il trasporto eccedenti la quota standard rimborsata;
    – luogo della mobilità e connessioni con la location:rotte non trafficate, sebbene non eccessivamente distanti in linea d’aria, possono incidere notevolmente sul prezzo del biglietto.
  2. Nella quota sono inclusi i costi relativi all’iscrizione all’associazione (15€), necessaria per poter beneficiare della tutela assicurativa che garantiamo a tutti i partecipanti, in Italia e all’estero.
  3. La quota include inoltre eventuali richieste di cofinanziamento da parte delle organizzazioni ospitanti (che variano, a seconda dei casi, tra 20 e 100€).
  4. Nel caso degli scambi internazionali, la quota include i costi per un rimborso a favore della/del group leader, accreditata/o presso di noi dopo un processo di selezione e formazione.
  5. L’associazione si fa carico dell’acquisto dei biglietti per tutti i partecipanti, consentendo così di sveltire e semplificare le pratiche del viaggio; a fronte di ciò la quota è garanzia dell’assunzione di responsabilità e di impegno consapevole da parte dei partecipanti. Abbiamo avuto infatti esperienze negative di abbandoni all’ultimo minuto senza congrue giustificazioni, perdendo così sia i soldi del viaggio, sia quelli del rimborso.
  6. La quota prevede un contributo ad un fondo di solidarietà interno che ogni anno ci permette di coprire i costi vivi (es. assicurazione/iscrizione all’associazione) per consentire la partecipazione di ragazzi e ragazze con minori opportunità economiche, che vengono verificate in fase di selezione.
  7. La quota comprende viaggio, vitto, alloggio, tessera associativa, assicurazione e attività previste dal programma. Sono esclusi eventuali extra quali: drink fuori pasto, souvenir, visite non previste dal programma e tutto quanto non specificato.

corsi di formazione si rivolgono ai partecipanti interessati a fare un’esperienza per lo sviluppo professionale e approfondire conoscenze nel campo in cui operano. Si tratta di progetti di formazione e messa in rete degli operatori attivi nel campo dei giovani e delle organizzazioni giovanili, i cosiddetti youth workers, ma non solo, molti sono i professionisti di vari settori che negli ultimi anni prendono parte a formazioni su competenze trasversali.

Questi progetti si propongono di mettere i partecipanti in relazione tra di loro attraverso un corso di specializzazione in un ambiente multiculturale, utilizzando i metodi dell’educazione non formale. L’obiettivo generale di questa esperienza è di fornire supporto a coloro che operano nel campo della gioventù in modo da promuovere lo scambio di pratiche educative e rafforzare la qualità delle strutture di supporto per i giovani a livello nazionale e internazionale. I partecipanti hanno l’opportunità di conoscere e interagire con pari provenienti da paesi diversi, promuovere lo scambio di pratiche educative a livello internazionale, migliorare la qualità del Programma.

Per questi progetti non è previsto nessun limite di età.

Per maggiori informazioni scriveteci alla mail dedicata: youth@eufemia.eu

Per scoprire le opportunità in partenza visita la pagina “Opportunità” e iscriviti alla nostra newsletter