Progetti LocaliTools educativi

Primo obiettivo raggiunto! Grazie per collaborare con il nostro crowfunding!

NoPlanetB Escape Room e bosco commestibile

La Escape Room sul verde urbano e il bosco commestibile aperto alla comunità sarà presto una realtà!!

Siamo felicissimi di annunciare che il nostro crowfunding promosso per NOPLANETB e Produzioni dal Basso ha raggiunto l’obiettivo e sarà pronto ad iniziare il più presto possibile!

La cura dell’ambiente è uno dei valori più importanti della nostra Associazione. Siamo impegnati nello sviluppo di nuove iniziative per combattere la crisi climatica, stimolare l’economia circolare e lo sviluppo sostenibile del pianeta.

Per questo motivo abbiamo partecipato alla chiamata NOPLANETB,

il primo HUB italiano che si propone di favorire la diffusione di stili di vita sostenibili incubando, co-progettando e finanziando idee e iniziative di comunicazione, advocacy e sensibilizzazione promosse da piccole organizzazioni della società civile italiana e finalizzate a far crescere la consapevolezza dei cittadini sul tema del cambiamento climatico.

Quest’anno, il richiamo era per idee di miglioramento del verde urbano in città. La nostra proposta cercherà di incentivare la sensibilità sul verde urbano con due attività complementari: una Escape Room e la creazione di nuovi spazi verdi.

Le Escape Room giocano con l’immaginazione, collocando i partecipanti in un’esperienza immersiva e coinvolgente. La sfida è riuscire a lavorare in team, utilizzare tutti i sensi per raccogliere le informazioni dall’ambiente e cercare soluzioni per trovare la via d’uscita.

Come esempio, abbiamo l’esperienza di Escape4Change,  una Escape Room educativa incentrata sulla crisi climatica che il nostro pianeta sta vivendo. In pochi mesi abbiamo accolto più di 500 persone e un centinaio di gruppi, riuscendo a discutere sulla crisi climatica per quasi 10.000 minuti.

Questo tipo di giochi non sono solo divertenti ma hanno un grande potere educativo, generando memorie indelebili e stimolando la consapevolezza su diverse tematiche.

Alla fine di ogni sessione, ogni partecipante del Escape Room riceverà un piccolo albero da frutto da piantare nel parco dove si sviluppa l’Escape Room.

Da questa attività nascerà un bosco commestibile, costruito dai partecipanti al progetto, e la idea e che in pochi anni tutti possano godere di un nuovo spazio verde pensato come luogo di ristoro e ricreazione.

Le aree verdi urbane contribuiscono a migliorare la qualità dell’aria respirata nelle grandi città inquinate, contribuendo nel contempo a migliorare la longevità e la qualità della vita dei loro abitanti. Essendo una delle città più inquinate d’Europa, Torino ha un grande bisogno di spazi più ecosostenibili e di una maggiore consapevolezza del verde urbano.

Una foresta alimentare è letteralmente una foresta che produce cibo da mangiare, e può aiutarci a creare comunità più sostenibili, sane e piacevoli da vivere.

Ringraziamo tutti coloro che hanno collaborato a questa idea:

  • Roberta Lanzi
  • Morgana Dubioso
  • Adele Manassero
  • Fabrizio Fantia
  • Chiara Fiore
  • Larisa Tomsic
  • Assunta Mirto
  • Cristina Lafata
  • Davide Rizzi
  • Isabel Maria Seixas Martins 
  • Ilaria Mardocco
  • Giulia Farfoglia
  • Elena Villani
  • Pierluigi Farfoglia
  • Rita Pereira
  • Pasquale Lanni
  • Bernard Fiedler
  • Franco Di Cagno
  • Dario Sacchetto
  • Amilia Björklund

Vi aspettiamo presto per partecipare alla nuova Escape Room e piantare insieme un bosco commestibile per il futuro!