Archivio Erasmus+StorieSVESVE In Partenza

Kingsley e il suo volontariato a Calahorra

Spagna, tutto comincia con un soggiorno improvvisato a Saragozza, dove la prima sera un couchsurfer mi mostra il calore del popolo spagnolo.
La mattina dopo sono già sul treno per la città che mi ospiterà fino a metà Novembre, il paese si chiama Calahorra.
22 Febbraio 2019
Alla stazione di Calahorra i volontari mi travolgono col loro calore e i loro volti sorridenti, non potevo chiedere un inizio migliore.
Tappa veloce a casa e poi subito si comincia, a breve ci sarà l’anniversario dei 25 anni dell’associazione, rimbocchiamoci le maniche e si comincia.
Devo ammettere che queste settimane sono passate in fretta e allegre, sono capitato nel momento in cui a Calahorra succede di tutto, prima la festa del Consejo tra danze sfrenate la sera e momenti di condivisione e riflessione coi volontari la mattina.
Poi la città ha preso un altro volto, si stavano preparando tutti per il grande evento, La Festa di Marzo, dove la musica e le tradizioni hanno trasformato tutti per tre giorni.
Il progetto è partito sotto le stelle più brillanti e sta andando avanti nei migliore dei modi, sì certo, un po’ la lingua frena le azioni, ma non c’è nulla che un sorriso e una bella risata non possa risolvere.
Tra eventi artisitici da organizzare, lezioni di spagnolo e gruppi di conversazione di cose da fare ce ne sono e ce ne saranno tante, ma oggi è domenica e mi godo il paesaggio (che merita tantissimo), al resto ci si pensa più avanti!
Aprile 2019
Che cosa sarà?
Si dice che a Calahorra sia stato avvistato un lupo mannaro, o forse si tratta solo di dicerie.
Non lo so, ma come agente speciale, inviato sul campo della Citta Perduta di Calahorra dovrò indagare.
Oggi ho ricevuto la visita dell’agente speciale Virgo (che voi conoscete come Virginia) e mi ha dato una mano a riaccendere il dispositivo di comunicazione con la base madre.
Di cose ne stanno accadendo sotto la luna di smerlado che brilla per tutta la città, approffitto di queste ore notturne, quando la sorveglianze del cybersistema è meno stretta, per scrivervi e mandarmi aggiornamenti dal fronte spaziotemporale.
La situazione si sta evolvendo nella maniera migliore, abbiamo cominciato a parlare strane lingue con la gente del posto, una la si chiama Inglese, l’altra Italiano (tutti idiomi scomparsi dopo l’avvento della Lingua Unica) e sta procedendo tutto per il meglio.
Vi mando un resoconto dettagliato di quello che sta accadendo, però ricordatevi che è Top Secret e che se dovesse finire nelle mani dell’Impero dei Ragni non ci sarebbe più salvezza per la galassia.
 
Si è tenuta inoltre la prima delle due giornate internazionali, dove ho avuto modo di presentare l’Italia.
Mamma mia, quando mi sono divertito e mangiato bene.
I paesi presentati il 2 aprile erano: Marocco, Italia e Romania.
Oggi si va avanti con Russia, Ecuador e Bolivia!!
E il 4 sera cena internazionale dove vado a prepare per la prima volta la pizza ahahah
Agente Speciale King Blaze passo e chiudo!